Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Danse Balsa Marni XII

Data:

04/06/2008


Danse Balsa Marni XII

Al Théâtre Marni:

- Mare di Shaula Cambazzu  4, 5, 6 giugno, ore 20.30 Un duo di ballerine intorno al mare...Due ballerine si ritrovano nonostante ci sia l'oceano a separarle.Il mare viene rappresentato come un elemento d'ispirazione, ma anche un simbolo di spazio interno e misteriosa interpretazione simbolo di un equilibrio instabile tra la forma e l'energia.La composizione musicale di Mare sarà interpretata a tre voci, una sarà la banda  e le musiche vere e proprie dei due danzatori.Uno spazio privilegiato é stato lasciato ai canti polifonici della Sardegna e alle composizioni etnico-contemporanee dei launeddas strumenti a fiato sardi molto particolari.- Une porte ouverte sur un inconnu Claudio Stellato 11 e 12 giugno Performance di un minuto e mezzo da parte di Claudio Stellato Al Théâtre de la Balsamine: Quore. di  Rafaella Giordano 6 e 7 giugno, ore 21.30 'Quore', si pensa alla palpitazione ritmica,  cieca e misteriosa della vita, arricchita da un  sfregio irriverente, questo sbaglio, la "q", che rende tutto ancora più umano, più vero.'Quore', é un lavoro spietato e pungente, mostra cio' che non ci aspettiamo, cio' che conosciamo ma che non siamo più sicuri di voler vedere: lo squilibrio della vita, il suo movimento caotico, il vuoto disperato di certi gesti, certe solitudini, certi gesti impacciati, debolezze, intimità, piccole brutture.E' un lavoro destabilizzante, che non ci lascia delle certezze, che rompe il codici, che non da' soluzioni.Pertanto, ci lascia con pieni di un senso di liberazione: le quattro ballerine/attrici sempre in scena, sgomberata e squarciatada luci fisse costantemente accese, imbruttite da bizzarre parrucche, sorprese in una piccola e malandata quotidianità, rappresentano cio' che nessuno ha il coraggio di cosa si tratti veramente: la vita.In questo lavoro c'é un insieme di caos gioioso e malinconico, (performance, coreografie, pièce teatrali) e dettagli ridicoli che incantano per la lucida, straziante osservazione fatta sul mondo con una crudeltà ed insieme con una innocenza assolutamente disarmante.Si ritrovano dei corpi e dei visi pasoliniani, carne " marchiata" a vita, candida e corrotta allo stesso tempo, e di contro, come la faccia della stessa medaglia, una sensualità rude e triste.Si procede in un 'Quore' per accumulazione di frammenti, per pezzi d'immagini, in un' architettura sinistra e sfasciata che non ha niente a che fare con l'armonia estetica e pertanto fa spazio ad una delicatezza sublime. Info e prenotazioni al Théâtre de la Balsamine  02/ 735 64 68  www.balsamine.be / Théâtre Marni  02/639 09 80 www.theatremarni.com / L’Espace Senghor  02/230 31 40 www.senghor.be 

Informazioni

Data: Da Mer 4 Giu 2008 a Sab 21 Giu 2008


1091