Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

IIC, Festival ITALIA IN DOC - venerdì 2 febbraio

Data:

02/02/2018


IIC, Festival ITALIA IN DOC - venerdì 2 febbraio

Prenotazione obbligatoria >>>

✪ In presenza del regista

Ore 19.00

Sciuscià 70 di Mimmo Verdesca (IT, 2016, 60’, IT/ST-OND : FR) ✪

Sciuscià 70 celebra i settant’ anni dell’uscita del film “Sciuscià” di Vittorio De Sica, capolavoro del Neorealismo, primo film italiano a vincere l’Oscar e primo Nastro d’argento della storia. Attraverso le testimonianze inedite dei protagonisti, ripercorrendo i luoghi di Roma dove il film fu girato e con l’utilizzo di molto materiale d’archivio, il documentario racconta l’avventurosa lavorazione di “Sciuscià” nei primi mesi dalla fine della guerra. La Memoria evocata prenderà la forma di un viaggio avvincente, capace di coinvolgere e soprattutto emozionare. 

Nastro d'argento Speciale dei 70 anni SNGCI 2017

 

Ore 20.30

Barbiana ’65: La lezione di Don Milani di Alessandro d’Alessandro (IT, 2017, 62’, IT/ST-OND : EN) ✪

Il recupero integrale del materiale filmato girato dal regista Angelo D’Alessandro nel dicembre del 1965 a Barbiana, protagonisti don Lorenzo Milani e i suoi allievi, diventa l’occasione per far riemergere con forza l’attualità del messaggio del Priore a cinquant’anni dalla morte e ricordare a tutti la sua grande lezione. E un pensiero – concreto – di straordinaria organicità, che fanno di Milani un’esperienza intellettuale, radicale, utopica e politica, di livello almeno europeo. Ben oltre i confini di un piccolo paese, di una nazione, e del suo tempo. È l’unico documento esistente con don Milani in scena. È lo stesso don Lorenzo che narra, che parla, che spiega.

La Biennale di Venezia 2017: Proiezioni Speciali

PROGRAMMA DEL FESTIVAL >>>

 

Informazioni

Data: Ven 2 Feb 2018

Orario: Dalle 19:00 alle 22:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles

In collaborazione con : BOZAR

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles

1683