Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Concerto migrazioni sonore Belgio 2023: Finaz, Fry Moneti feat. Giacomo Lariccia

Data:

17/02/2023


Concerto migrazioni sonore Belgio 2023: Finaz, Fry Moneti feat. Giacomo Lariccia

Nell'ambito del progetto Migrazioni Sonore, l'IIC Bruxelles accoglie il cantautore italo-belga Giacomo Lariccia, per una delle tappe del suo tour belga in cui presenta Dieci, l'album che racchiude dieci anni di carriera e di collaborazioni con artisti nazionali ed internazionali.

Il 17 febbraio il cantautore condividerà il palco con Finaz, chitarrista della Bandabardò e Fry Moneti, violinista dei Modena City Ramblers.
Nel pomeriggio, presso il Teatro dell'IIC, è in programma un seminario in cui si parlerà della scelta del legno per la costruzione dello strumento. Delle influenze musicali di entrambi gli artisti. Della loro carriera e di come si sono trovati di fronte al loro strumento principale e perchè lo hanno scelto. Spiegheranno l'uso delle varie tecniche musicali applicate alla chitarra e al violino. Ci saranno delle brevi dimostrazioni su come, attraverso l'utilizzo di alcune pedaliere il suono si trasforma da acustico ad elettrica


Migrazioni Sonore in Belgio punta i riflettori sul cantautore Giacomo Lariccia e sul suo album “Dieci”: 16 artisti hanno accettato di partecipare a questo progetto, interpretando la musica di Giacomo e mescolando accenti e sensibilità. Le registrazioni di questo disco sono state fatte in giro per il mondo da Los Angeles a Bruxelles, da Toronto a Roma. In queste e in altre città un filo immaginario ha tessuto il telo della musica del cantautore italo-belga unendo l’Europa con il continente africano e nord-americano.

Migrazioni Sonore è un progetto di Associazione Salty Music A.P.S., associazione di promozione sociale senza fini di lucro, regolarmente iscritta al RUNTS, che opera da anni in paesi francofoni, europei ed extra europei. Migrazioni Sonore vuole traghettare la produzione artistica di autori italiani che si ispirano alla tradizione della musica italiana, anche regionale, verso le maggiori comunità di emigrati nel mondo, contribuendo alla diffusione della cultura italiana all’estero.
Attraverso le parole chiave memoria e tradizione, si intende partire dalla matrice culturale espressa da artisti radicati nel proprio territorio d’origine. Autori capaci di incarnare i suoni, i ritmi, i colori, le atmosfere della propria terra e di dar senso alla tradizione nella contemporaneità.

Biglietti: 6.44€
Gratuito per i soci dell'IIC Bruxelles.

I biglietti sono acquistabili solo online >>>

Informazioni

Data: Ven 17 Feb 2023

Orario: Dalle 19:00 alle 21:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles

In collaborazione con : Migrazioni sonore

Ingresso : A pagamento


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles

2296