Deze site gebruikt technische en analytische cookies en cookies van derden.
Door verder te navigeren accepteert u het gebruik van cookies.

Voorkeuren cookies

“I ghiacciai, cuore bianco e malato delle Alpi”. Incontro con Gianni Boschis

ghiacciaiIG3

Evento organizzato in collaborazione con l’Associazione Piemontesi di Bruxelles con il patrocinio dell’Associazione italiana di Geologia e Turismo.

I ghiacciai, capaci di sedurre generazioni di letterati, artisti ed alpinisti, non sono solo un elemento essenziale dell’ecosistema alpino e del Piemonte, preziosa risorsa d’acqua, di energia e di turismo, ma anche uno straordinario archivio di dati climatici, una memoria che rischiamo di perdere sotto l’incalzare del surriscaldamento globale. Per contro, nella loro agonia, quelli che un tempo erano definiti “nevi perenni” svelano pagine di storia e preistoria celate sinora sotto un manto bianco divenuto via via più sottile.

Gianni Boschis è geologo e coordinatore per il Piemonte dell’Associazione Italiana di Geologia & Turismo, professore di Geografia nella scuola superiore. Negli anni ’90 ha fondato la società scientifica Meridiani, un gruppo di lavoro che, da allora, si dedica ai temi della sostenibilità attraverso progetti educativi e di divulgazione scientifica.  Attraverso un Master in Ecologia e Ambiente (1990) e un Dottorato di ricerca in Didattica delle Scienze della Terra (2018) presso l’Università di Camerino, è nato il progetto “Ghiaccio fragile”, prima iniziativa di formazione a scala nazionale della Scuola italiana sulla crisi climatica al fine di sensibilizzare insegnanti e studenti attraverso una Summer School sui ghiacciai del Monte Bianco, conferenze e strumenti didattici. Collabora con alcune testate giornalistiche alla divulgazione dei temi ambientali di cui si occupa.

Reserveren is niet meer mogelijk

  • Georganiseerd door: Istituto Italiano di Bruxelles
  • In samenwerking met: Associazione Piemontesi in Belgio