Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Il futuro dell'Europa è nelle mani delle donne? In occasione della pubblicazione del libro "Europee, dieci donne che fanno l'Europa"

Data:

28/02/2019


Il futuro dell'Europa è nelle mani delle donne?  In occasione della pubblicazione del libro

L’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles e il circolo PALOMBELLA organizzano l'incontro in occasione della pubblicazione del libro Europee, dieci donne che fanno l'Europa, con la prefazione di Moni Ovadia

discussione alla presenza delle protagoniste:

Silvia Bartolini, Commissione europea, capo unità DG ambiente
Antonia Battaglia, responsabile Centro studi sul Federalismo
Giovannella D'Andrea, avvocato Studio Legale Internazionale LXL LLP
Monica Frassoni, copresidente Partito Verde Europeo
Annalisa Gadaleta, ex assessore cultura comune di Molenbeek
Isabella Lenarduzzi, fondatrice del Forum Jump
Marina Marchetti, Commissione europea, capo settore parità di genere
Elly Schlein, Parlamentare europeo S&D
Francesca Venturi, giornalista Agenzia Italia
Daniela Vincenti, portavoce Presidente Comitato economico e sociale

Dieci ritratti di donne a Bruxelles: sono il campione di un mondo femminile formato da centinaia di italiane, che nella capitale dell'Europa svolgono attività in qualche modo legate al sogno europeo ma con un occhio sempre attento a ciò che avviene nel loro paese. Sono consapevoli delle difficoltà e della crisi che l'Unione sta attraversando ma anche delle potenzialità che il progetto comune continua ad avere, anche per l'Italia. Sono poliglotte, cosmopolite, allegre e divertenti e si contrappongono a quell'idea di una Bruxelles grigia e inutile che prevale nella propaganda euroscettica. Uguaglianza, ambiente, immigrazione, media sono i temi cruciali che quotidianamente affrontano, con spirito costruttivo e pragmatico.

Prenotazione obbligatoria >>>

Informazioni

Data: Gio 28 Feb 2019

Orario: Dalle 19:30 alle 21:30

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles

In collaborazione con : Circolo Palombella Bruxelles

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles

1847