Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

I sogni e la seta: Turandot da Marco Polo all’opera di Puccini. Proiezione e lezione-concerto.

I sogni e la seta IG

In occasione del centenario della morte di Giacomo Puccini, l’IIC Bruxelles rende omaggio a una delle opere più amate del compositore toscano.

Nella prima parte della serata verrà proiettato il film d’animazione  Turandot (VO IT, ST FR, 24′), realizzato per la RAI nel 1974 dal celebre scenografo e illustratore Emanuele Luzzati, insieme a Giulio Gianini e basato sulla favola di Carlo Gozzi che lo stesso Puccini utilizzò per il libretto dell’opera.

Nella seconda parte abbiamo il piacere di ospitare il Maestro Roberto Polastri, direttore d’orchestra, pianista e saggista, che terrà una lezione-concerto sulla Turandot. La lezione sarà in italiano e in francese. Il coro dei bambini di Operamus e di alcune classi delle scuole che participano al progetto Scuola inCanto eseguirà una delle arie dell’opera accompagnato dal Maestro Polastri e sotto la direzione di Lucia Scoca.

Roberto Polastri si diploma in pianoforte e debutta come direttore nel 1990, alla guida dell’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna. Comincia così una collaborazione durata quasi trent’anni, durante i quali dirige regolarmente opere, concerti sinfonici e musica da camera, in un repertorio che spazia da Monteverdi a prime esecuzioni di compositori viventi. È stato invitato nei principali teatri d’opera e festival italiani ed internazionali, fra cui il Festival di Glyndebourne con la London Philharmonic Orchestra, il Festival di Wexford, il Teatro della Maestranza di Siviglia, il Teatro de Sāo Carlos di Lisbona, il Teatro San Carlo di Napoli, il Teatro Massimo di Palermo, il Teatro dell’Opera di Roma, il Teatro Regio di Parma. È salito sul podio dell’Orchestra Accademica Statale di Mosca, dell’Orchestra of the Age of Enlightenment (a Glyndebourne e a Londra), della Filarmonica Toscanini di Parma, dell’Orchestra Verdi di Milano. Nel 2018 ha diretto a Bologna la prima esecuzione assoluta di Cecè di Bruno Moretti, opera in un atto di cui è anche autore del libretto, tratto da Pirandello, e nel 2019 la prima moderna di Johnny Johnson di Weill a Modena e a Milano. Nel 2022 ha guidato l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, a Torino, in un programma dedicato a Weill, Berio e Maderna.

L’evento fa parte della rassegna Fare Cinema, promossa dal Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione Internazionale dedicata al cinema e all’industria cinematografica italiana.

 

Prenotazione non più disponibile

  • Organizzato da: Istituto Italiano di Cultura Bruxelles